angelo carbone

Graffiti Hair

#angelocarbone

Mi chiamo Angelo Carbone e sono hair stylist e art director di Graffiti Hair.

Ho ha una visione ben precisa del mio mestiere e di ciò che sono chiamato a realizzare.

I capelli rappresentano un concetto complesso, che oltrepassa i limiti del semplice cambio del look.

Per ottenere un hairstyle perfetto, si deve saper bilanciare conoscenza,   tecnica, stile ed estetica.

Credo che solo così si può arrivare a una capigliatura armonica, bella da vedere e che soddisfa davvero i desideri delle persone.

Ci vogliono esperienza e metodo nell’eseguire le tecniche di taglio e del colore, ma ci vuole anche una cultura su ciò che riguarda coloro che vengono qui in salone, per elaborare la loro immagine ideale.

L’approccio di parrucchiere moderno

Angelo Carbone è l’art director di Graffiti Hair, ma lavorano con me anche Alessia Barni, Junior Colorist e Michele di Salvatore, Junior Stylist, con i quali vorrei portare avanti il percorso formativo al quale ho pensato per la crescita costante del salone.

Le forme, i movimenti e le dimensioni create sulle teste, devono avere un senso sulle varie tipologie di volto e l’acconciatura finale deve avere un significato profondo per chi la indossa.

Ci vuole, dunque, un’ampia formazione sul metodo di realizzazione del taglio, del colore e dello styling, per arrivare al massimo del risultato.

Dobbiamo essere in grado di trasformare e migliorare gli altri attraverso un lavoro molto certosino, che parte da noi stessi, e che non si conclude mai.

Ci vuole poi una buona dose di sensibilità umana.

Il dialogo e l’ascolto ci aiutano a conoscere le persone, con l’opportunità di applicare un approccio multiculturale all’ hair styling.

La modernità sta proprio in questo, nel creare uno stile personalizzato e di tendenza, partendo da una base di competenze tecniche complete –  a cominciare dal metodo accademico della creazione del taglio.

Angelo Carbone: chi sono, la formazione e il mio percorso nel mondo dell’ hair styling

La mia carriera inizia quasi per caso, quando un’estate fui chiamato a lavorare come aiutante in un salone che si trovava nel mio Paese di nascita, Vibo Marina in Calabria.

Non avevo ancora terminato la scuola, ma capii subito, all’età di appena quindici anni, che fare il parrucchiere sarebbe stato il mio mestiere.

E così, dopo molti anni di praticantato nel 2006 decido di trasferirmi a Firenze per studiare in una prestigiosa e rinomata Accademia di Hairstyle.

Successivamente ho avuto l’opportunità di collaborare con parrucchieri di fama internazionale, fino a quando, nel 2014 apro Graffiti Hair, che ha segnato l’inizio di una nuova carriera.

Sono diventato Hairstylist for Wella Professionals Italia, e assistente coordinatore del gruppo The Best Club.

Ho fatto parte del gruppo di hairstylist nei backstage di varie sfilate di moda, la più recente dedicata alla Collezione della stilista Vivetta Ponti, alla Milano Fashion Week 2019.