drity-blonde-capelli-

I capelli dirty blond non sono né biondi né castani, ma di una tinta che mescola entrambi questi colori. Si tratta di una colorazione perfetta per l’estate, che illumina la chioma, ma senza schiarirla eccessivamente.

Capelli dirty blond: a chi stanno bene

dirty-blonde

Fonte: https://www.pinterest.it/pin/574490496212434665/

Il dirty blond – ovvero il biondo sporco – è una tinta di capelli che possono permettersi davvero tutte le donne – di qualsiasi età –  perché sta bene su ogni tipo di carnagione e si può fare a partire sia da una base naturale bionda che castana.

Questa colorazione è un biondo degradè dall’effetto naturale, poco impegnativo.  Si tratta del colore più cool di questa estate 2019, scelto anche anche da molte celebrities, come Jennifer Aniston  – tra le pioniere – e Bella Hadid.

Le sfumature

capelli-biondo-sporco

Photo by Daria Shevtsova from Pexels

Il dirty blonde si ottiene unendo insieme due o tre colori che sono simili tra loro  – soprattutto castano, biondo, rame –  come tono e riflesso, in modo da ottenere una tinta senza stacchi di colore evidenti, ma più uniforme e variegata. La radice solitamente si lascia più scura.

La sfumatura del dirty blond si fa in senso verticale su tutta chioma, ottenendo tonalità calde oppure con qualche venatura più fredda, in base ai toni scelti.

Infatti, il biondo sporco si ottiene sia schiarendo la base, ma anche scurendo quest’ultima a piccolissime ciocche. Il nostro consiglio è di parlare sempre con il parrucchiere dirty blonde specializzato, per ottenere il risultato migliore per voi.

Nel nostro salone Graffiti Hair Firenze possiamo offrirti una consulenza sulla colorazione dirty blonde, per trovare le sfumature che valorizzano il tuo viso e il tuo look.

Come trattare e curare il biondo sporco

dirty-blonde-

Fonte: pexels

I capelli dirty blonde sono, inoltre, facili da gestire e mantengono nascosti quelli bianchi meglio di qualunque altra nuance.

Per mantenere il colore brillante e bello a lungo è opportuno  proteggere la tinta inserendo nella propria beauty routine i prodotti –  shampoo, conditioner, maschera, per lo styling e il finish  – che contengono gli ingredienti adatti a mantenere i capelli lucidi e brillanti.

E la cura dei capelli in estate è ancora di più indispensabile. Inoltre, potete fare dei trattamenti professionali di mantenimento del colore dirty blond in salone, che aiutano a preservare la luminosità.

Lo styling che valorizza il dirty blonde

Per valorizzare le sfumature del biondo sporco, si consiglia una piega con onde naturali, che dolcemente evidenziano le varie tonalità.

1 Comments

Leave your comment