coda-di-cavallo-perfetta

La coda di cavallo è un’acconciatura evergreen e super glam, che sta bene praticamente su tutti i volti ed è adatta per ogni occasione.

Che siate al mare, a un evento importante, a lavoro o per la strada, la ponytail ci sta sempre, ma c’è un ma.

Anche se pare apparentemente semplice creare una coda di cavallo, in realtà non è proprio così.

Non è corretto prendere tutti i capelli con una mano, tirarli indietro e raccoglierli al volo con un elastico.

No, la coda di cavallo perfetta non si fa così, perché ci sono alcuni passaggi fondamentali da conoscere e perché esistono tantissime tipologie di ponytail, ognuna adatta alle diverse forme del viso.

Ma ecco qualche consiglio per realizzare questa fantastica acconciatura dallo staff di Graffiti Hair.

Primo passaggio: guardiamoci allo specchio

Ariana_Grande

Fonte Instagram @arianagrande

La coda di cavallo è un’ acconciatura versatile, nel senso che si può variare in termini di altezza, volume, posizionamento e tensione.

Per questo motivo, considerando questi parametri, che sono la base della tecnica di realizzazione della ponytail, possiamo trovare l’acconciatura che valorizza al meglio i tratti del viso.

Se creiamo una coda di cavallo inadatta, non faremo altro che evidenziare le zone del volto dalle quali, invece, dovremmo distogliere l’attenzione.

Vi sveliamo un segreto:  per trovare l’altezza giusta per la coda di cavallo alta –  e ottenere la proporzione corretta – dobbiamo prendere come riferimento la linea della mandibola.

La coda di cavallo perfetta in base alla forma del viso

coda-di-cavallo-perfetta

Photo credit: efradera on Visual Hunt

La coda di cavallo si può fare in tantissimi modi; oltre che alta, bassa oppure centrale, si può variare facendola cotonata effetto spettinato, super liscia effetto grafico oppure morbida con la treccia, per un look più dolce e così via.

Esiste dunque una coda di cavallo perfetta in base alla forma del viso e in generale:

  • Sul viso regolare: sta bene con tutte le tipologie di coda di cavallo.
  • Sul viso rotondo: sta bene la coda alta, ma non tirata e scolpita, con invece qualche ciuffo per allungare i tratti.
  • Sul viso quadrato: sta bene una coda morbida bassa oppure che casca lateralmente, per addolcire i lineamenti.
  • Sul viso a cuore o triangolare: sta bene una coda molto bassa, in modo da riempire la parte bassa del viso, più stretta rispetto alla zona alta.

Chiaramente, anche la tipologia del capello incide sulla scelta della coda di cavallo più adatta a voi; lo staff di Graffiti Hair potrà aiutarvi a capire come creare l’acconciatura davvero perfetta e impeccabile per voi.

Come impreziosire la ponytail

Accessori-coda-cavallo

Fonte Instagram: @ justinemarjan

La coda di cavallo diventa poi un’ acconciatura completa quando si impreziosisce con decori per capelli, la cui scelta varia in base al tipo di capelli e anche all’occasione.

Un trend perfetto per quest’estate e che non passa mai di moda è avvolgere una ciocca di capelli sull’elastico, per nascondere quest’ultimo, uniformando l’acconciatura.

 

Leave your comment