taglio-capelli-ideale

La nostra immagine è vulnerabile; basta l’incoerenza di un piccolo dettaglio per decostruire l’armonia,  ovvero la bellezza personale. E il taglio di capelli perfetto è tra i dettagli più importanti da curare.

Angelo Carbone ci racconta, in questa intervista esclusiva, l’importanza dell’hairstyle e la sua ricerca e osservazione continua delle proporzioni, per la costruzione del taglio.  

Il concetto di bellezza e perfezione

capelli-taglio-simmetria

Prima di arrivare alla costruzione del taglio, serve un’accurata osservazione delle proporzioni, che consentono di arrivare al look ideale.

Angelo, puoi raccontarci la tua visione di hairstyle e l’osservazione delle proporzioni? Perché è importante, dove vuoi arrivare?

Ottenere forme armoniche ed equilibrate nel rispetto delle proporzioni del viso e del corpo, mi permette di trovare quella simmetria nel taglio, che diventa sinonimo di bellezza.

Che cos’è, dunque, la bellezza secondo te?

L’argomento bellezza è davvero molto ampio e il suo significato ricade nella soggettività di ciascuno di noi.

Ciò che è bello per me non lo è per un’altra persona. In verità, esistono infiniti canoni di bellezza e modi di osservarla e valorizzarla.

Il taglio di capelli è un dettaglio che, insieme ad altri, definisce la bellezza di una persona. 

Ciò che intendo fare io, come parrucchiere, è avvicinarmi il più possibile al taglio di capelli perfetto.

Così, posso dare risalto al volto di una persona, mettendo in equilibrio le geometrie del viso, creando un insieme armonico che diventa gradevole da guardare.

Dunque, il taglio di perfetto per ciascuno di noi esiste davvero?

 La perfezione non esiste, ma possiamo avvicinarci a quest’ultima.

Valorizzando i vari aspetti di una persona, possiamo arrivare alla cosiddetta bellezza oggettiva.

Quest’ultima la possiamo trovare, per esempio, in natura e in architettura. 

In altre parole, in tutto ciò che è regolare e simmetrico all’occhio umano e che risulta, per questo motivo, bello ed armonico.   

Rinascimento: il progetto social, lo studio e la ricerca delle proporzioni

Credits scatto fotografico: Gianluca Cuccu

Ultimamente, Angelo ha lanciato un progetto social, Rinascimento, che abbiamo visto sulla Pagina Facebook e Instagram di Graffiti Hair.

E’ stata creata un’icona – hairstyle by Angelo Carbone, con la preziosa assistenza di Alessia Barni, fotografia di Gianluca Cuccu e trucco della makeup artist, Alessia Paleologo – per lanciare un messaggio ben preciso.  

Perché Rinascimento, che idea di hairstyle c’è dietro o vorresti raggiungere? 

Nel Rinascimento, fu Luca Pacioli – frate francescano e matematico – a interessarsi dello studio delle proporzioni, con il suo famoso trattato “La divina proporzione” (1445 circa – 1517).

Argomento centrale di questo lavoro fu lo studio della sezione aurea, il cui valore venne concretizzato con i disegni di Leonardo da Vinci. 

L’artista toscano partì proprio dalla sezione aurea, per realizzare una serie di tavole con i disegni acquerellati di sessanta solidi.

Grazie al gioco della prospettiva e dei colori, Leonardo fu capace di creare un’affascinante serie di figure geometriche, accomunate dall’idea della perfezione.

Racconto questo breve estratto di storia, per ribadire quanto la conoscenza, la ricerca, lo studio, e la costanza sono tutti elementi che, per me, rappresentano l’ossigeno per raggiungere la libertà di espressione.

L’argomento Rinascimento, oggi più che mai, risulta tornato di moda, come segno di una rinascita.

taglio -capelli-perfetto

A me, personalmente, piace definire il Rinascimento non come un concetto legato alla moda, ma come una base e una vera e propria guida operativa, che permette di realizzare qualsiasi cosa.

Dal Rinascimento, posso ricavare l’applicazione di concetti matematici e della geometria, per  valorizzare il volto di una donna o di un uomo.

Posso, infatti, cercare la bellezza attraverso la forma e il colore, che si fondono in modo amorevole con il soggetto;  un vero e proprio connubio che genera il bello.

Leave your comment